Ho sfidato i Black Block. Ho sfidato l’ansia da prestazione. Ho sfidato l’ansia da secondo giorno di apertura. Alla fine ce l’ho fatta: sabato scorso sono stata all’evento più atteso di questo ultimo anno ed in questo post ve lo racconto con 10 cose su Expo 2015 Milano.

 

 

Friariella 10 cose su Expo 2015 MIlano
Friariella 10 cose su Expo 2015 MIlano

Come ogni volta che io devo fare qualcosa succede sempre la fine del mondo: mi ricordo ancora la gita di prima media e Bush contro l’Albania, le basi Nato in Puglia etc. etc. Insomma: sempre solo un gran casino. Potevo esimermi stavolta? Anche no. Ecco quindi anche per Expo 2015 Milano mi è successa la stessa ma alla fine ce l’ho fatta come dimostrano le foto ed i tweet di quella giornata. Una volta tornata a casa in molti mi avete scritto per sapere delle informazioni a riguardo: facciamo quindi il punto della situazione.

1. Expo 2015 Milano: cosa si tratta?

Visto che in molti ne parlano ma in pochi sanno effettivamente di cosa si tratta. Il sito ufficiale recita

Expo Milano 2015 è l’Esposizione Universale che l’Italia ospiterà dal primo maggio al 31 ottobre 2015 e sarà il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione. Per sei mesi Milano diventerà una vetrina mondiale in cui i Paesi mostreranno il meglio delle proprie tecnologie per dare una risposta concreta a un’esigenza vitale: riuscire a garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutti i popoli, nel rispetto del Pianeta e dei suoi equilibri. Un’area espositiva di 1,1 milioni di metri quadri, più di 140 Paesi e Organizzazioni internazionali coinvolti, oltre 20 milioni di visitatori attesi. Sono questi i numeri dell’evento internazionale più importante che si terrà nel nostro Paese.
Expo Milano 2015 sarà la piattaforma di un confronto di idee e soluzioni condivise sul tema dell’alimentazione, stimolerà la creatività dei Paesi e promuoverà le innovazioni per un futuro sostenibile. Ma non solo. Expo Milano 2015 offrirà a tutti la possibilità di conoscere e assaggiare i migliori piatti del mondo e scoprire le eccellenze della tradizione agroalimentare e gastronomica di ogni Paese. Per la durata della manifestazione, la città di Milano e il Sito Espositivo saranno animati da eventi artistici e musicali, convegni, spettacoli, laboratori creativi e mostre.
Non è quindi il primo grande evento della storia: pensate che da un’edizione dell’Esposizione Universale Parigi ne ha guadagnato la Torre Eiffel.
2. Dove si acquistano i biglietti?
Fino a qualche giorno fa erano disponibili numerose offerte, tra cui quella molto vantaggiosa della Coop: acquistando un abbonamento famiglia il costo di ogni singolo biglietto si aggirava intorno ai 20 euro a persona. Ci sono molte offerte anche per i partner dell’evento, per i militari o i dipendenti statali: ho avuto la fortuna di riceverlo in regalo e quindi non saprei quanto può venire a costare, ma vi consigli di consultare questa pagina.
Friariella 10 cose su Expo 2015 MIlano
Friariella 10 cose su Expo 2015 MIlano
3. Come arrivare a Expo 2015 Milano?
Sia Trenitalia che Italo hanno messo a disposizione tariffe vantaggiose con codici sconto e promozioni per raggiungere direttamente Fiera Milano: vi confesso che prenotando con qualche settimana d’anticipo il biglietto da Reggio Emilia mi è costato 9 euro. Un bel risparmi se pensiamo che il biglietto della Metro da Milano a Milano Fiere costa 2.50 euro: prendete il treno se potete in modo da arrivare direttamente in Fiera senza stressarvi.
Friariella 10 cose su Expo 2015 Milano
Friariella 10 cose su Expo 2015 Milano
4.  Bisogna aspettare molto prima di entrare in Fiera?
Non avendo la sfera di cristallo per i prossimi giorni, vi posso solo dire che il giorno dopo l’apertura ufficiale devo dire che ho aspettato solo 5 minuti per entrare, il tempo necessario per passare ai controlli.
Friariella 10 cose su Expo 2015 MIlano
Friariella 10 cose su Expo 2015 MIlano
5. Ci sono molti controlli prima di entrare a Expo?
La mia sensazione è stata quella di essere in Aeroporto: mi hanno fatto passare sotto al Metal Detector, mi hanno fatto un ulteriore controllo per appurare poi che il motivo per cui suonavo era un semplice e banale reggiseno con il ferretto. Mi hanno anche aperto la borsa perché come portachiavi delle chiavi di casa ho un apribottiglia ( sono una persona non troppo sana di mente lo so già). Grande controllo e grande attenzione quindi come se fossimo in aeroporto, sebbene però le bottigliette d’acqua possono passare.
Friariella 10 cose su Expo 2015 Milano
Friariella 10 cose su Expo 2015 Milano

6. C’è un’area deposito bagagli?

Una volta che siete riusciti a resistere ai controlli ( mi hanno aperto la borsa, mostrato tutto etc. etc.) sono entrata sperando di trovare un’area deposito bagagli per lasciare la borsa: niente, nada, manco per niente. In soldoni: se vi portate dietro delle cose come uno zainetto, non c’è modo di lasciarlo ad un deposito bagagli.

Friariella 10 cose su Expo 2015 Milano
Friariella 10 cose su Expo 2015 Milano
  1. Come si fa ad orientarsi all’interno di Expo 2015 Milano?

Una volta entrati ci saranno dei volontari che distribuiscono le cartine della Fiera: prendetene un paio perché potrebbe capitare di perderne almeno una e non sapete dove trovare i bagni più vicino a voi.

Friariella 10 cose su Expo 2015 Milano
Friariella 10 cose su Expo 2015 Milano
  1. Quanto si riesce a vedere in una giornata?

Domanda da cento milioni di dollari che si esaudisce con “dipende quanto si vuole vedere”: i padiglioni sono tanti e ognuno è bello a modo suo. Se si è disposti a camminare tanto, a fare file per entrare, a imprecare contro la folla in una giornata è possibile vedere tutto: i padiglioni sono comunque tanti e basta partire alla mattina presto per arrivare a fine giornata ad aver visto tutto.

Friariella 10 cose su Expo 2015 MIlano
Friariella 10 cose su Expo 2015 MIlano
  1. Si mangia gratis?

Anche qui domanda da un milione di dollari: la risposta giusta è NO! Sebbene il tema principale di questa edizione è il cibo, non si mangia a gratis. Ogni padiglione ha una serie di piatti che vengono vendute negli appositi spazi: i prezzi non sono altissimi, ma essendo una fiera di certo non te le regalano le cose. Il prezzo di una bottiglietta d’acqua varia da 1,50 euro ai 2 euro, un gelato Algida costa 2,50 euro e un pasto completo in un padiglione costa intorno ai 10 euro.

Friariella 10 cose da sapere su Expo 2015 Milano
Friariella 10 cose da sapere su Expo 2015 Milano
  1. Quali sono i padiglioni da non perdere?

Molto dipende dai tempi che avete e dalla voglia che avete di fare la fila. Personalmente non sono riuscita a vedere il padiglione Giappone, gli Emirati Arabi ed il Qatar per la folla che c’era ad aspettare fuori: le hostess hanno stimato circa un’ora di fila e con il caldo non è l’ideale. Il mio preferito in assoluto è stato quello della Thailandia perché era ben organizzato sia nel percorso interno che nello shop alla fine; divertente quello del Brasile, bello quello di Israele, spettacolare quello dell’Inghilterra e grazioso quello della Spagna, ma si sa io sono di parte.

Friariella 10 cose su Expo 2015 MIlano
Friariella 10 cose su Expo 2015 MIlano

Spero di esservi stata utile con questa piccola guida: se avete qualche altra domanda non esitate a lasciare un commento qui sotto!

About friariella

Travel blogger per caso, Napoletana per scelta.
Sono un’intalliatrice agonistica e campionessa mondiale di aperitivi e bis.
Mi piace viaggiare low cost, amo la buona musica e di ogni festa divento il giullare.