Prendete un weekend, pochi spiccioli e un camper: pronti al viaggio perfetto?

 

Ecco cinque mete da scoprire in camper.

Biella

Sarà che ci vivo da poco più di un anno, sarà che ormai è quasi casa mia (il cuore rimane azzurro eh), sarà che la montagna ormai mi piace un sacco, ma Biella e dintorni è una delle mete migliori da scoprire con un camper. Meta ideale per chi non ama il caldo, tra giugno e ottobre potrete godere di paesaggi mozzafiato, vista sulle vallate e una quantità infinita di colori che solo il folliage biellese riesce a regalare.

E se non bastasse c’è Oasi Zegna da scoprire, con le mostre in Casa Zegna, le attività sportive a Bielmonte e il Bosco del Sorriso.

2. Napoli

Non potevo dimenticare la mia città, la mia adorata. Su cosa vedere a Napoli, potrei fare una sfilza infinita di attività, musei e ristoranti, ma con un camper avrete la possibilità di scoprirla in tutto il suo splendore. Tralasciando il centro storico, quello più turistico per eccellenza, grazie alle aree camping collocate a Cuma, Pompei e Pozzuoli avrete l’occasione unica per scoprire tutto quello che Napoli e la Campania non vi ha ancora regalato: provare per credere.

3. Calabria

Complice le alte temperature e la bella stagione che stenta a terminare, visitare la Calambria in camper è una grande avventura. L’occasione si fa ghiotta perché girare in camper vi permetterà di scoprire spiagge, calette e paesini in totale autonomia e libertà. Non solo: ci sono tantissime aree attrezzate in tutto il territorio calabro che renderanno la vostra permanenza una fantastica esperienza.

4. Costiera amalfitana

Non si può non parlare di questo pezzo della Campania straordinario e unico nel suo genere. Non me ne vogliate se per due volte consiglierò un luogo legato alle mie origini, ma sfido chiunque a rimanere indifferente a paesaggi del genere. Quello che pochi sano, però che la Costiera non vuol dire solo mare, ma anche montagna: avete mai sentito parlare del Sentiero degli Dei? Prendete il camper e correte a scoprirlo.

5. Puglia

Sull’onda del mio ultimo viaggio su e giù per questo meraviglioso pezzo di Italia, consiglio a tutti di partire in camper: qualsiasi albergo non sarà in grado di offrirvi le stesse emozioni che un camper posteggiato a pochi metri dal mare saprà darvi. Che cosa non perdere? Polignano, Lecce, Otrato e Castro Marina. 

Viaggiare in camper…. senza averne uno!

È da un po’ di tempo che, memore di belle esperienze passate, ho il desiderio di farmi un viaggetto in camper, magari solo un weekend lungo in una delle località appena menzionate. Eppure, mi sono detta, c’è un problema: non ho un camper! Poi, però, alcuni amici camperisti mi hanno indicato un sito che hanno già consigliato ad altri amici, che a loro volta si sono trovati bene e lo hanno consigliato ad altra gente ancora (insomma, sapete come vanno queste cose..:): si tratta di Campanda, un sito che – riporto testualmente dalla home – consente di “noleggiare camper e roulotte in più di 40 Paesi”. Un pensierino ce lo sto facendo…

Perché viaggiare in camper?

Ecco, infine, cinque motivi per cui vi consiglio di viaggiare in camper: 

  • Sentirsi sempre a casa, evitando ogni volta lo stress del check-in e check-out. 
  • Contatto diretto con la natura. 
  • Trascorrere una vacanza diversa rispetto ai soliti canoni. 
  • Poter decidere in autonomia quando mangiare, che cosa mangiare, quando fermarsi etc. etc.
  • Poter portare i propri cuccioli con sé. 

About friariella

Travel blogger per caso, Napoletana per scelta. Sono un'intalliatrice agonistica e campionessa mondiale di aperitivi e bis. Mi piace viaggiare low cost, amo la buona musica e di ogni festa divento il giullare.