Quando sono arrivata al Nord, in maniera stabile dal 2014, i miei amici di giù hanno iniziato a chiamarmi “Polentona”, in conformità con i luoghi comuni.

Io non mi sono mai sentita un’accanita sostenitrice della polenta fino a quando non ne ho provato varie ricette.

Prima di tutto, anche quando vivevo a Napoli mangiavo polenta: gli scagnuzielli non sono altro che triangolini di polenta fritta, un vero must have delle vetrine delle rosticcerie napoletane. A Biella, precisamente a Bielmonte, ho assaggiato per la prima volta la polenta concia, una buonissima polenta nel quale viene sciolto formaggio e burro. Un piatto caldo e saporito benché non sia un toccasana per le coronarie.

La grande versatilità di questo ingrediente lo rende capace di adattarsi a qualsiasi tipologia di ricetta. Al supermercato poi ho scoperto che il celebre marchio “Polenta Valsugana”, leader indiscusso del mercato, propone a noi consumatori un’ampia gamma di confezioni utili per ogni occasioni ed esigenza. L’altra grande novità è il ricettario gratuito che lo storico marchio ha reso disponibile online: troverete ricette sfiziose da poter presentare in tavola in qualsiasi occasione, tutte pensate sulla base dei prodotti dello storico marchio. Nello specifico la Polenta Valsugana è disponibile sul mercato come:

–  La Classica: Con 100% farina di mais cotta al vapore, ideale per preparare piatti tradizionali, la sua versatilità e la facilità di preparazione la rendono perfetta anche per ricette più fantasiose. Si può gustare morbida, a fette, a cubetti o a stick.

  • Integrale: Con 100% farina integrale di mais cotta al vapore, ideale per preparare piatti gustosi e leggeri. La presenza della farina integrale ne arricchisce il contenuto di fibre e le dona una consistenza più rustica e corposa.
  • Ai 5 Cereali: Contiene mais, riso, grano saraceno, quinoa e amaranto. Ideale per chi è attento alla salute ma non vuole rinunciare al gusto.

  • Bianca: Con farina selezionata di mais bianca cotta a vapore, grazie alla sua grana fine e il sapore delicato viene consigliata per la preparazione di piatti a base di pesce.

  • Già Pronta: Senza conservanti, già pronta per l’uso. Dosata nelle pratiche vaschette salva freschezza, è l’alleata ideale per le preparazioni last minute.

Una delle ricette che più mi piace gustare è la Polenta con lo spezzatino pollo e funghi. Ecco gli ingredienti: 1 confezione Polenta Valsugana Rapida Gialla

Ingredienti per lo spezzatino

800 gr petto di pollo

50 gr vino bianco secco

250 gr cipolle

300 gr funghi porcini

100 gr castagne lessate e sbucciate

3 cucchiai olio extravergine d’oliva

qb alloro

qb timo

qb sale

qb pep

 

Tagliate la carne a spezzatino e poi tagliate molto sottili le cipolle e rosolatele nell’olio su fuoco basso per 15 minuti unendo 4-6 cucchiai d’acqua. Frullate le cipolle, rimettetele nella casseruola e aggiungete la carne, quindi rosolatela. Bagnate con il vino, lasciate evaporare, regolate di sale e pepe e unite i funghi e gli odori.Cuocete per 20 minuti, poi aggiungete le castagne. Cuocete per 15 minuti, bagnando all’occorrenza. Conservate lo spezzatino in caldo.Preparate la polenta: ponete sul fuoco una casseruola con un litro e mezzo d’acqua. Salate e, appena spicca il bollore, versate a pioggia la farina di mais mescolando bene. Mescolate con un cucchiaio di legno mantenendo l’ebollizione e cuocendo per 8 minuti.

Disponete la polenta morbida nel piatto, completate con lo spezzatino e servite.

Quando sono arrivata al Nord, in maniera stabile dal 2014, i miei amici di giù hanno iniziato a chiamarmi “Polentona”, in conformità con i luoghi comuni.
Io non mi sono mai sentita un’accanita sostenitrice della polenta fino a quando non ne ho provato varie ricette.
Prima di tutto, anche quando vivevo a Napoli mangiavo polenta: gli scagnuzielli non sono altro che triangolini di polenta fritta, un vero must have delle vetrine delle rosticcerie napoletane. A Biella, precisamente a Bielmonte, ho assaggiato per la prima volta la polenta concia, una buonissima polenta nel quale viene sciolto formaggio e burro. Un piatto caldo e saporito benché non sia un toccasana per le coronarie.
La grande versatilità di questo ingrediente lo rende capace di adattarsi a qualsiasi tipologia di ricetta. Al supermercato poi ho scoperto che il celebre marchio “Polenta Valsugana”, leader indiscusso del mercato, propone a noi consumatori un’ampia gamma di confezioni utili per ogni occasioni ed esigenza. L’altra grande novità è il ricettario gratuito che lo storico marchio ha reso disponibile online: troverete ricette sfiziose da poter presentare in tavola in qualsiasi occasione, tutte pensate sulla base dei prodotti dello storico marchio. Nello specifico la Polenta Valsugana è disponibile sul mercato come:
– La Classica: Con 100% farina di mais cotta al vapore, ideale per preparare piatti tradizionali, la sua versatilità e la facilità di preparazione la rendono perfetta anche per ricette più fantasiose. Si può gustare morbida, a fette, a cubetti o a stick.
– Integrale: Con 100% farina integrale di mais cotta al vapore, ideale per preparare piatti gustosi e leggeri. La presenza della farina integrale ne arricchisce il contenuto di fibre e le dona una consistenza più rustica e corposa.
– Ai 5 Cereali: Contiene mais, riso, grano saraceno, quinoa e amaranto. Ideale per chi è attento alla salute ma non vuole rinunciare al gusto.
– Bianca: Con farina selezionata di mais bianca cotta a vapore, grazie alla sua grana fine e il sapore delicato viene consigliata per la preparazione di piatti a base di pesce.
– Già Pronta: Senza conservanti, già pronta per l’uso. Dosata nelle pratiche vaschette salva freschezza, è l’alleata ideale per le preparazioni last minute.

Una delle ricette che più mi piace gustare è la Polenta con lo spezzatino pollo e funghi. Ecco gli ingredienti: 1 confezione Polenta Valsugana Rapida Gialla
Ingredienti per lo spezzatino
800 gr petto di pollo
50 gr vino bianco secco
250 gr cipolle
300 gr funghi porcini
100 gr castagne lessate e sbucciate
3 cucchiai olio extravergine d’oliva
qb alloro
qb timo
qb sale
qb pep

Tagliate la carne a spezzatino e poi tagliate molto sottili le cipolle e rosolatele nell’olio su fuoco basso per 15 minuti unendo 4-6 cucchiai d’acqua. Frullate le cipolle, rimettetele nella casseruola e aggiungete la carne, quindi rosolatela. Bagnate con il vino, lasciate evaporare, regolate di sale e pepe e unite i funghi e gli odori.Cuocete per 20 minuti, poi aggiungete le castagne. Cuocete per 15 minuti, bagnando all’occorrenza. Conservate lo spezzatino in caldo.Preparate la polenta: ponete sul fuoco una casseruola con un litro e mezzo d’acqua. Salate e, appena spicca il bollore, versate a pioggia la farina di mais mescolando bene. Mescolate con un cucchiaio di legno mantenendo l’ebollizione e cuocendo per 8 minuti.
Disponete la polenta morbida nel piatto, completate con lo spezzatino e servite.

Che ne dite? Pronti a gustare a #polentavalsugana?

About friariella

Travel blogger per caso, Napoletana per scelta. Sono un'intalliatrice agonistica e campionessa mondiale di aperitivi e bis. Mi piace viaggiare low cost, amo la buona musica e di ogni festa divento il giullare.