Live

Lettera ad uno studente Erasmus

Ognuno di noi ha le sue date importanti nella vita: nascita, primo bacio, delusione d’amore, contratto, viaggio. Ognuno di noi ha uno schedario datato nella mente di emozioni senza fine, di quelle che ti rimangono inchiodate nella mente come quando prendi una brutta sbornia. Ci sono delle date che te le senti tatuate senza pietà e che ogni giorno ti ricordano perché sei diventato così e non sei più come eri prima.

5 cose da fare gratis a Barcellona

5 cose da fare gratis a Barcellona

9 Settembre 2008. Napoli Barcellona solo andata.

Me lo ricordo ancora tutto quello che ho vissuto quel giorno. La paura, l’ansia di non essere all’altezza, l’entusiasmo di un nuovo inizio, la voglia di mettermi in discussione, la forza di capire, l’irriquietezza di crescere. Non ero consapevole di cosa mi stesse succedendo: stavo fermando il mio armistizio con Napoli a mani basse.

Negli anni molte volte mi è stato chiesto ” Consiglieresti di fare l’Erasmus?” e la mia risposta è sempre stata 10, 100, 1000 volte sempre la stessa ” Sì vale la pena fare l’Erasmus”. Oggi mi rivolgo a te, caro studente Erasmus, che stai partire chissà per dove e chissà per quando: so benissimo che penserai che l’Erasmus sia una figata, un modo per sconfiggere la vita ritmata da mamma e papà, per sconfiggere la noia dei giorni sempre uguali intervallati da una birra con l’amico e un 18 accettato. Sappi che l’Erasmus è ben altro e che tutto quello che stai pensando, tutto quello che pensi che ti possa capitare è solo un decimo del tornado che sta per abbattere sopra di te.

Barcellona

Lascia perdere i “se” e i “ma”.

Lascia perdere i “ti verrò a trovare”, perché saranno quelli che non lo faranno mai.

Lascia perdere la burocrazia, il piano studi ed i cfu.

Lascia perdere tutto questo e goditi questa esperienza con tutto te stesso, perché ti assicuro che niente sarà più come prima.

Vedrai come ogni cosa dopo l’Erasmus ti sembrerà banale, stupida e innocua. Vedrai come la smania di partire, la smania di prendere un aereo e andar via sarà quel ritmo irresistibile che darà senso ai tuoi risparmi ed ai tuoi sacrifici. Vedrai come al termine “casa” darai almeno un paio di odori, colori e calori diversi. Vedrai come a casa tua, quella dove sei nato e hai vissuto non avrai più voglia di tornarci. Vedrai come i tuoi pensieri ed i tuoi sogni parleranno con un accento diverso.

Dall’Erasmus non ci si può scindere. Dall’Erasmus non ci si può alienare. Mettiti tranquillo, allora, e goditi lo spettacolo: lascia che le cose contamino, che tutto diventi parte della tua vita, che riabiliti il tuo corpo alle nuove emozione, alle nuove abitudini, ad i nuovi ritardi.

Non perderti niente, ma soprattutto non perdere te.

Lascia stare i tuoi vecchi alibi. Seppellisci le tue false identità e prova ad essere semplicemente te stesso, senza porti delle infrastrutture alle emozioni. Lasciati scompigliare i capelli, gli occhi ed i reni.

L’Erasmus succede solo una volta nella vita e non puoi farti trovare impreparato: imparerai anche quello da questa esperienza.

Che la vita è adesso e niente di più.

About friariella

Travel blogger per caso, Napoletana per scelta. Sono un'intalliatrice agonistica e campionessa mondiale di aperitivi e bis. Mi piace viaggiare low cost, amo la buona musica e di ogni festa divento il giullare.